Burying the Truth: Witness Deaths Leave Kosovo Massacres Unprosecuted

Le guerre dei Balcani sono state spesso rimosse o dimenticate, ma i sopravvissuti non si fermano e chiedono giustizia

Gli ultimi sopravvissuti alle uccisioni di massa avvenute in Kosovo nel 1999 sono morti senza che sia mai stato chiesto loro di fornire prove o testimoniare in tribunale rendendo così improbabile che gli autori di tali reati debbano affrontare la giustizia.

Ad oggi sono pochi pubblici ministeri in Kosovo che lavorano su crimini di guerra in grado di risolvere gli innumerevoli casi dimenticati dalle missioni internazionali che erano solite occuparsene: la missione dell’ONU UNMIK e la missione dell’UE EULEX.

Leggi l’articolo su Balkan Investigative Reporting Network

Scopri di più su ONU UNMIK

Scopri di più su UE EULEX

Leggi anche: “Mapped by IRIN – a world at war

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *