continenti

Study could rewrite Earth’s history

I primi continenti terrestri non si sono formati a causa della subduzione, ma attraverso un processo completamente differente

Come si siano formati i primi continenti della Terra è un tema molto dibattuto ancora oggi. Generalmente viene accettata una teoria che indica come la formazione dei super continenti sia avvenuta a causa della subduzione, fenomeno per cui una placca terrestre scorre sotto un’altra e viene “trascinata” in profondità.

Ora un team di ricercatori della Curtin University ha prove che contrastano questa ipotesi. Il problema è che le rocce provenienti dalla Siberia centrale e dal Sudafrica non paiono essersi formate a causa della subduzione.

L’autore principale dello studio, Luc-Serge Doucet della Curtin’s School of Earth and Planetary Sciences, spiega: “la nostra ricerca ha svelato che la composizione chimica dei frammenti di roccia non era coerente con ciò che normalmente avviene quando si verifica la subduzione“. Infatti “se i continenti si formassero attraverso la subduzione e la tettonica delle placche il rapporto tra isotopi di ferro e zinco sarebbe o molto alto o molto basso. Le nostre analisi, al contrario, hanno rilevato che il rapporto degli isotopi è simile a quello riscontrato nelle rocce non subduttive“.

Grazie a una tecnica innovativa, il “non-traditional stable isotope method”, il gruppo di ricerca ha individuato i processi di formazione delle rocce continentali e del mantello terrestre. In questo modo sono riusciti a fornire “una teoria nuova […] su come i continenti si siano formati più di tre miliardi di anni fa“.

Sono però necessarie ulteriori ricerche per approfondire questa ipotesi che riscriverebbe l’intera storia continentale terrestre.

Leggi lo studio su Geology

Leggi anche: “NASA: exploring earth and space by remote control

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *