ricerca

Is it time to replace one of the cornerstones of animal research?

È 61 anni che le tre R sono state adottate dal mondo della ricerca scientifica: replace (sostituire); reduce (ridurre); refine (migliorare)

Per promuovere un trattamento etico degli animali da laboratorio, questi tre principi hanno spinto gli scienziati a utilizzare nuove tecnologie per la sperimentazione al posto degli animali, a ridurre il numero di cavie negli esperimenti e a perfezionare i protocolli per ridurre la sofferenza animale. Descritte per la prima volta nel 1959 nel libro “The Principles of Humane Experimental Technique“, le tre R sono diventate una pietra miliare della legislazione sugli animali da laboratorio.

Ma milioni di animali, ogni anno, continuano ancora oggi ad essere utilizzati nella ricerca biomedica. Forse le tre R non bastano più: “è stato un progresso importante nell’etica della ricerca sugli animali, ma non è ormai più sufficiente“, spiega Tom Beauchamp, professore emerito di etica alla Georgetown University.

Un’intervista al docente per discutere di sperimentazione, ricerca, innovazione e superamento di prassi ormai obsolete.

Leggi l’intervista su SCIENCE

Leggi anche: “Yuval Noah Harari: the world after coronavirus

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *