Sempre più notizie sui terremoti, ma l’attività sismica sta davvero aumentando?

Dal mondo riceviamo sempre più notizie sui terremoti, ma l’attività sismica è davvero aumentata negli ultimi anni?

Gli ultimi terremoti degni di nota sono stati registrati il 10 gennaio. Uno di magnitudo 6.1, nel Mar dei Coralli, a 44 km a est di Vanuatu; l’altro a 46 km a nord-ovest di San Antonio de los Cobres, in Argentina. Con una magnitudo di 5.8 la scossa è stata molto forte, ma non ha provocato significativi danni strutturali né vittime.

La domanda che sorge spontanea, viste le sempre crescenti segnalazioni di terremoti nel mondo, è: l’attività sismica naturale è in aumento? Numerosi ricercatori, da anni, cercano di dare una risposta scientifica a questo interrogativo e pare che gli ultimi studi in tal senso abbiano chiarito la questione.

Avendo sempre più strumenti capaci di registrare i terremoti, abbiamo anche più notizie sull’attività sismica del pianeta.

Ad oggi il National Earthquake Information Center riesce a individuare, ogni anno, circa 20.000 terremoti. Al contempo, visto il crescente interesse nei confronti dei disastri naturali, il pubblico ne viene informato e così abbiamo l’impressione stiano aumentando.

Secondo le registrazioni del NEIC della USGS, avviate verso l’inizio del Novecento, ci si aspettano 16 grandi terremoti, ossia di magnitudo 7.0 o superiore, ogni 365 giorni. In ogni caso questi dati non sembrano più essere tanto affidabili dal 1960.

Infatti alcuni anni hanno registrato un aumento nell’attività sismica, in particolare quella legata ai grandi terremoti, come il 2010. Dieci anni fa sono stati conteggiati 24 grandi terremoti, tutti superiori alla magnitudo 7.0 e uno di magnitudo 8.8. In altre occasioni l’attività sismica si è rivelata inferiore alle aspettative: nel 1989 i grandi terremoti sono stati solo 6, nel 1988, 7.

Il 2021 sembra però voler superare ogni stima. Sono già stati registrati 8 terremoti di magnitudo 6.0 o superiore, 47 tra 5.0 e 6.0, 396 tra 4.0 e 5.0 e 1283 tra 3.0 e 4.0. Il 12 gennaio è il giorno in cui è stata registrata l’attività sismica più forte, in Mongolia, con un terremoto di magnitudo 6.7.

Per saperne di più: VOLCANO DISCOVERY

Leggi anche: “NASA: Can Climate affect Earthquakes, or are the connections shaky?

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *