The hacker connecting Luanda Leaks to corruption in European soccer

Corruzione, diamanti e telecomunicazioni

Isabel dos Santos, la donna più ricca d’Africa, hackerata da Rui Pinto, responsabile del Football Leaks del 2015.

I dati che aveva scoperto hanno portato a procedimenti giudiziari per evasione fiscale e indagini, da parte della UEFA, in alcuni dei club più importanti d’Europa. Nel 2020, con Luanda Leaks, ha messo in luce azioni illegali in Angola e Portogallo.

Leggi l’articolo su The New Yorker

Condividi questo articolo
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *